MARIA KOCHETKOVA

OSPITE D’ONORE PER LA DANZA CLASSICA (RUSSIA)

Nata a Mosca, Maria Kochetkova si è formata presso la scuola del Bolshoi Ballet per otto anni prima di danzare al Royal Ballet e all’’English National Ballet di Londra.

Nel 2007 viene nominata prima ballerina presso il San Francisco Ballet e danza in qualità di ospite presso i teatri Bolshoi e Stanislavsky di Mosca, i teatri Mariinsky e Mikhailovsky di St. Pietroburgo, all’ ABT di New York City, all’Opera di Roma e al Tokyo Ballet. Il suo repertorio classico include l’interpretazione del ruolo di Giselle, il ruolo di Aurora nella Bella addormentata, Kitri in Don Chisciotte, Giulietta in Romeo e Giulietta, Odette-Odile nel Lago dei cigni, Clara e la fata confetto nello schiaccianoci, Tatiana in Onegin di John Cranko, Alice nel paese delle meraviglie e Nikiya nella Bayadère.

Kochetkova danza inoltre nelle coreografie di George Balanchine come in “Coppelia” (nel ruolo di Swanilda), “Divertimento n. 15”, “Jewels” (Emeralds and Rubies), “Serenade” e “Theme and Variations”, “Symphony in C” (2° movimento), “Scotch Symphony” e nelle coreografie di William Forsythe’s “In the middle, somewhat elevated” e “Artifact Suite”.

Maria Interpreta inoltre le creazioni di Kenneth MacMillan’s “Winter Dreams” ed il “pas de deux di Manon”, le “Symphonic Variations and Voices of Spring” di Frederick Ashton, “Chroma” di Wayne McGregor, “Suite en Blanc” di Serge Lifar e numerosi balletti di David Dawson, Derek Deane, Jorma Elo, Mark Morris, Yuri Possokhov, Alexei Ratmansky, Jerome Robbins, Helgi Tomasson, Christopher Wheeldon e Hans Van Manen.

Maria Kochetkova ha anche ideato i ruoli principali nelle coreografie Yuri Possokhov’s “Diving into the Lilacs”, “Raymonda Pas de Deux”, “Classical Symphony”, “Francesca da Rimini” e le creazioni di Helgi Tomasson “On a Theme of Paganini” e “Trio”, nonché le coreografie di Christopher Wheeldon “Cinderella”, “Within the Golden Hour” e “Number 9” e poi ancora il balletto di Alexei Ratmansky’s “From Foreign Lands”, “One Overture” di Jorma Elo, “Cinque” di Mauro Bigonzetti e “Borderlands” di Wayne McGregor.

Appare in qualità di ospite d’ onore nel ruolo di Kitri in Don Chisciotte per il NBS World Ballet Festival nel 2009 a Tokyo e in “Cinque” e “One Overture” con il progetto Bolshoi’s Reflections (2011).

Danza inoltre a Toronto, Mosca, Panama e Parigi nel Gala Stars of the 21st Century Ballet, al Gala di Roberto Bolle and Friends sia all’Arena di Verona che a New York, al Gala Nijinsky ad Amburgo, al Gala Boris Eifman e al Ballet Stars Castello Mikhailovsky di San Pietroburgo, Les Etoiles pour le Japon Gala al Palais des congrès di Parigi, all’ International Ballet Star Gala a Taipei, YAGP Pestov Galas a Mosca e New York e YAGP Ballet’s Greatest Hits Gala a Tampa in Florida.

Kochetkova ha anche danzato il Grand Pas de Deux nello Schiaccianoci del San Francisco Ballet, trasmesso dalla PBS nel 2008 e ha vinto la medaglia d’oro da solista nella serie della NBC Superstars of Dance, seguita da oltre 10 milioni di telespettatori.

I premi e i riconoscimenti di Maria Kochetkova includono il Premio Isadora Duncan per il ruolo di Giselle e le medaglie ai Concorsi internazionali di danza a Seoul (Oro, 2005), Roma (Oro, 2005), Rieti (Oro, 2005), Lussemburgo (Oro, 2003), Varna (Premio della giuria d’argento e della stampa, 2002), Mosca (Bronzo, 2001).

È anche vincitrice del Prix de Lausanne (2002) ed è stata nominata per il premio come miglior ballerina al Benois de la Dance (2013) e ai National Dance Awards (2014).

Pin It on Pinterest

Share This