EMMANUEL ROSSFELDER

DOCENTE MUSICA DAP COLLEGE 2018

Con una presenza così carismatica e un’interpretazione così elegante, Rossfelder ha un’ottima possibilità di diventare una star internazionale”.
CLASSICA, ottobre 2005

Emmanuel Rossfelder ha iniziato a studiare chitarra all’età di cinque anni. A quattordici anni ha vinto la medaglia d’oro al Conservatorio di Aix-en-Provence.
È stato uno dei pochi fortunati ad essere scelto per studiare con Alexandre Lagoya al Conservatoire National Superieur de Musique di Parigi.
Ha partecipato a numerosi concorsi internazionali e ha vinto premi tra cui: “Master of the Guitar” a Parigi, il Premio Pierre Salvi del Ministro francese della Cultura, il Premio Stotsenberg (USA), il Walcourt (Belgio), il Benicasim (Spagna) e il Premio Vina del Mar (Cile).
La vera passione di Emmanuel è sempre stata quella di avvicinarsi al pubblico e di offrire agli ascoltatori l’opportunità di scoprire la gamma e la capacità della chitarra.
Nel corso della sua carriera si è esibito nelle sale dell’Opera di Avignone, Vichy e Strasburgo, e nelle famose sale da concerto di Gaveau e Cortot a Parigi. È stato invitato ai festival di Auvers-sur-Oise, La Chaise-Dieu, Le Vézère, Sully-sur-Loire e Reims, così come ai festival di Berlioz e dei Giovani Solisti. Ha tenuto concerti a Boston, New York, Filadelfia e Los Angeles.
Emmanuel è stato accompagnato dall’Orchestra Filarmonica di Radio-Francia, dalle orchestre di Cannes, Nizza, Auvergne e Perrugia, dalla Scala di Milano, dall’Orchestra dei Luoghi di Boston e dall’Orchestra da Camera Baltica.
Riconosciuto come una stella nascente della performance concertistica, Emmanuel ha ricevuto premi dalla fondazione Natexis, “Discovery” Classica, e “Classical révélations” AWARDED da Adami. Nel 2004 ha vinto il prestigioso premio “Solista strumentale dell’anno”.
Emmanuel Rossfelder ha registrato 8 CD, esplorando il repertorio del suo strumento e varie trascrizioni originali. La sua ultima registrazione, “Virtuoso”, è dedicata a opere altamente virtuosistiche per chitarra sola oltre che a lavori audaci di Paganini…

Pin It on Pinterest

Share This