27 Giugno 2020 – Teatro Comunale di Pietrasanta ore 21.30

EDEN

MILANO CONTEMPORARY BALLET – Coreografie di ROBERTO ALTAMURA

“In un futuro non troppo lontano, l’uomo ha unito la natura fragile e caduca del proprio corpo, unico strumento di percezione sul mondo, a una sorta di maschera virtuale senza la quale non è più in grado di vivere.

Grazie a questo potente filtro visivo la realtà appare perfetta, intatta: i corsi d’ acqua sono limpidi, le foreste verdeggianti, la vita nel mare rigogliosa, le stagioni seguono il loro corso.

Tutto sembra essere tornato a un equilibrio primordiale che l’ uomo non ha mai conosciuto, un equilibrio da nati al quale si è incantati per più di un secolo.

Ma le macchine non sono perfette, come d’altra parte non è perfetto chi le ha inventate.

Come un cortocircuito la visione del paradiso terrestre si interrompe, la maschera cade, non più natura florida e prosperi scenari. Manca l’ aria, tutto intorno si fa stretto ed è difficile trovare spazio per camminare, per vivere e respirare in un presente in cui si viene ingurgitati dal marcio che l’uomo ha creato con le sue stesse mani.

Non c’è più tempo: in questo mondo senza maschere è il momento di guardarsi allo specchio”.

Milano Contemporary Ballet affronta tematiche significative tradotte in una coreografia di Roberto Altamura sulle cause e gli effetti dei cambiamenti climatici attraverso l’esplorazione e l’analisi di tematiche contemporanee quali l’eco-sostenibilità, l’ambiente e il salvataggio del pianeta.

D.A.P 2020 affianca la propria campagna di sensibilizzazione al principio di Save The Planet instaurando un dialogo fra la disciplina coreutica e quella scientifica tradotte in opere che traggono ispirazione dalle ultime ricerche sulle cause e gli effetti dei cambiamenti climatici.

Pin It on Pinterest

Share This