Nelle prime settimane di Dicembre Dap Festival si trovava a Mosca, ospite dell’Ambasciata d’Italia nella capitale russa, dove è stato chiamato per uno spettacolo di gala nella serata di martedì 11 dicembre. La manifestazione internazionale di danza contemporanea che quest’estate ha richiamato a Pietrasanta (Lu) artisti dalle Americhe, Russia, Europa, ha portato in scena “Genesys”. Presenti Adria Ferrali, coreografa e direttrice artistica del festival che si ripeterà a Pietrasanta a giugno 2019 nella terza edizione, nonché i due danzatori Tamara Fragale (Italia) e Stanislav Ponomarev (Russia) già attivi nelle prime due edizioni di Dap Festival. “È stato per noi un onore portare questa rappresentazione all’Est in occasione della fiera annuale Buongiorno Italia. Occasione propizia per diffondere con maggiore entusiasmo il messaggio del nostro festival che, attraverso la danza, lega le varie arti – ha spiegato la direttrice artistica Adria Ferrali – Genesys un Adamo ed Eva rivisitati in una coreografia cucita addosso al Dap. In cui la mela è stata sostituita da un peperoncino creato per l’occasione da Giuseppe Carta, autore dell’esposizione di grande successo che ha invaso la cittadina versiliese due estati fa. Siamo volati fino a Mosca per saldare un patto di amicizia attraverso l’arte, interpretando uno spettacolo su musiche dal vivo del violinista Michael Guttman e del pianista Boris Berezovsky”.

Genesys è un quadro coreografico che percorre le origini dell’anima umana al femminile e al maschile. Il profondo significato del frutto è simbolo del richiamo alla sensualità. Con il frutto si raccolgono i semi della curiosità e del mistero. Nella danza, si scompongono e ricompongono le forme di un’incessante sinfonia armonica dell’essere come nelle opere scultoree del Maestro Carta dalle quali si irradia la sinfonia delle germinazioni. La realizzazione dei peperoncini, con le loro forme contorte e le loro pieghe, simboleggia l’elevazione dell’uomo alla vita nonostante le sofferenze terrene e dove il rosso fuoco è simbolo di piacere.

Biografie degli Artisti:

Adria Ferrali: è direttrice artistica e fondatrice del DAP Festival e del suo ente promotore l’associazione culturale New Dance Drama. Fiorentina di origine, ha danzato a New York City con la Martha Graham Dance Company ed il Pearl Lang Dance Theater ed interpretato leggendari ruoli solistici del repertorio Graham. Vincitrice del Nijinsky Award al Teatro Nazionale dell’Opera di Kiev, vanta una fiorente carriera come insegnante e coreografa in Europa, in Russia e negli Stati Uniti d’ America. www.adriaferrali.com

Tamara Fragale: ballerina professionista diplomata alla scuola di ballo del Teatro alla Scala di Milano. Durante la sua carriera ha studiato e danzato con numerose compagnie italiane. Danzatrice del DAP Festival collabora con la New Dance Drama da moltissimi anni.

Stanislav Ponomarev russo di origini, nella sua prima giovinezza, ha frequentato la scuola di danza e canto folk e, successivamente, la scuola di danza “Commedia dell’arte’’ nella città di Izhevsk, Russia.  Dal 2012 studia presso il centro studi “Kannon Dance” a San Pietroburgo. Si è aggiudicato numerosi festival internazionali e russi, tra cui “Prikamsky Olymp”, Perm; “Russia Makeover”, San Pietroburgo; “World dance OLYMPIAD”, Mosca; “Russian Dance Champion League”, Samara; “Rigas Pavasaris”, Latvia. Recentemente si esibisce al DAP Festival.

Giuseppe Carta: pittore e scultore sardo, inizia la sua carriera artistica come ritrattista di nature morte, famoso per il suo iperrealismo materico e l’utilizzo magistrale della luce, debutta come scultore alla 53° Biennale di Venezia. Dopo aver lavorato con Andrea Bocelli e creato per il suo Teatro del Silenzio varie scenografie, realizza importanti commissioni per la Cina tra cui la serie “Capsica Red Light” che consiste in giganti peperoncini dalle forme contorte.

Alexander Shunkov Rector of Kemerovo State University Adria Ferrali and Marina Mezhova

Pin It on Pinterest

Share This